Analisi Visiva Funzionale

 

L’analisi visiva funzionale, rientra nella metodologia di approccio propria dell’optometrista comportamentale.

Quando si parla di analisi visiva funzionale, si intende lo studio della funzione visiva della persona, che non mira solo al raggiungimento della massima acuità visiva (i famosi dieci decimi), ma tiene conto di come e quanto l’ambiente circostante (inteso come esperienza pregressa, modalità di utilizzo della visione, lavoro svolto, interazione con il sistema posturale: sistema visivo - sistema vestibolare - apparato stomatognatico – appoggio podalico – sistema muscolare) possa influenzare la funzione visiva, ma soprattutto quanto essa possa scompensare il sistema posturale.

Pertanto l’analisi visiva funzionale, oltre ad analizzare la condizione refrattiva, studia l’efficienza visiva della persona, accomodazione, visione binoculare, abilità oculomotorie, abilità visuospaziali, abilità di analisi visiva, note anche come terza area della visione.

Di conseguenza, l'optometrista comportamentale avrà necessità di relazionarsi e confrontarsi con altri specialisti in un approccio multidisciplinare, con l'obiettivo comune di ricercare per la persona la migliore soluzione alle sue esigenze.

Lenti Polarizzare: queste sconosciute!

Original Photo: https://magrabi.com/about-magrabi/ Non c’è cosa più fastidiosa del riflesso di luce mentre guidi, mentre sei in spiaggia, quando fai attività all’aperto.È fastidioso perché, quando ...

Leggi tutto

Le abilità visive nella Scherma

La scherma è uno sport di equilibrio, coordinazione e alta precisione, vediamo insieme perché. L’utilizzo di un’arma: ci sono diversi sport dove il corpo interagisce con un oggetto, ma nella scherma l...

Leggi tutto

Una gran confusione di lettere

Le Abilità visive nello studio sono estremamente importanti. Nel protocollo diagnostico neuropsicologico sarebbe di grande utilità inserire una batteria di test per le  abilità percettive e cognitive ...

Leggi tutto