Lenti a contatto

Diversamente da quanto si apprende dalle pubblicità, non esiste una lente a contatto che vada bene per chiunque la indossi.

Gli occhi non sono tutti uguali.

Ogni occhio differisce da un altro non solo per l’entità del difetto visivo, ma anche per le diverse geometrie della cornea, la composizione del film lacrimale e per la resistenza e la sensibilità dei tessuti che compongono il segmento anteriore dell’occhio.

Solo dopo che l’optometrista avrà determinato tutte le caratteristiche proprie del segmento anteriore proprio dell’occhio a cui applicare le lenti, solo allora sarà in grado di determinare il tipo di lenti a contatto più idonea in termini di materiale, geometria e durata del porto della lente a contatto.

Lo screening appena descritto è il protocollo da applicare per qualsiasi tipologia di lente, RGP, morbide, ibride, giornaliere, mensili o annuali che siano.

Giornata Mondiale della Logopedia

Giornata Mondiale della Logopedia Perché collaborare con un optometrista? Chi è l’optometrista?  È un professionista che si occupa di visione; in particolare di inefficienza visiva. Quando si parla di...

Leggi tutto

Lenti Polarizzare: queste sconosciute!

Original Photo: https://magrabi.com/about-magrabi/ Non c’è cosa più fastidiosa del riflesso di luce mentre guidi, mentre sei in spiaggia, quando fai attività all’aperto.È fastidioso perché, quando ...

Leggi tutto

Le abilità visive nella Scherma

La scherma è uno sport di equilibrio, coordinazione e alta precisione, vediamo insieme perché. L’utilizzo di un’arma: ci sono diversi sport dove il corpo interagisce con un oggetto, ma nella scherma l...

Leggi tutto